Sei milioni di ripartitori ancora da installare, le nostre soluzioni per il comfort degli appartamenti, come ripartire correttamente i costi del calore e il centenario del ripartitore. Ecco cosa troverai nella nostra newsletter di novembre.

Ancora un milione mancano all'appello

Quasi cinque mesi fa, il 30 giugno 2017, scadeva la proroga del Decreto legislativo 141/2016 sull’obbligatorietà dell’installazione dei contabilizzatori dei costi del calore negli edifici serviti da impianto termico centralizzato. Oggi, dati ISTAT e nostre ricerche interne alla mano, possiamo già fare qualche riflessione e riportare qualche numero. Quel che appare chiaro è che, se molto è stato fatto, tanto ancora c’è da fare. Sono ancora più di un milione (cifra approssimativa, ma conservativa) gli appartamenti da adeguare alla norma, per un totale di oltre 6 milioni di dispositivi da installare.
 
Bisogna procedere a passo spedito per adeguarsi. I rischi sono alti, e non ci riferiamo solo alle sanzioni pecuniarie che ricadranno sui condòmini, ma ai danni ambientali causati da consumi energetici eccessivi e conseguenti emissioni di gas serra esagerate.

Il condominio ecologico, che utilizza il riscaldamento in modo intelligente, è una realtà possibile.

 
Continua a leggere la nostra newsletter di novembre 2017.